APELLA

La torre di Apella
La torre di Apella

Il borgo di Apella si trova sulle pendici dell’appennino, la frazione più settentrionale di Licciana Nardi insieme a Taponecco. Il borgo vide nascere l’eroe del Risorgimento al quale Licciana deve il suo nome: Anacarsi Nardi, fucilato in Calabria nel 1844 con il gruppo dei fratelli Bandiera. Inoltre nacque ad Apella anche Biagio Nardi, dittatore di Modena nella rivolta popolare del 1832, zio di Anacarsi.
Apella ha una torre in posizione dominante e in corrispondenza visiva a quelle di Varano e della Torre Nocciola posta sull’altra sponda del Taverone, sopra il borgo di Cisigliana. Antico monastero, oggi è sede di un agriturismo.
La chiesa di Santa Maria Assunta, posta fuori dal paese, fu costruita su una chiesa preesistente del 1187.

Per approfondire:







Strutture turistiche a Apella





Torna indietro