IL CASTELLO DI FOSDINOVO

Il castello di Fosdinovo
Il castello di Fosdinovo

Il castello Malaspina di Fosdinovo, uno dei più vasti complessi fortificati toscani, fu costruito su un punto strategico che permetteva di controllare la Lunigiana e le zone costiere.
Dal 1124 si hanno notizie del castello come subfeudo dei vescovi di Luni, controllato dalla famiglia nobile dei Bianchi di Erberia. La prepotente ascesa dei marchesi Malaspina alla fine del XIII secolo portò al tramonto del potere vescovile su queste terre. Agli inizi del 1300 Spinetta Malaspina trasferì la sede marchionale dal vicino castello della Verrucola di Fivizzano a Fosdinovo e dopo una breve parentesi con Castruccio Castracani, signore di Lucca, il castello fu sempre in mano ai Malspina.
l’imponente fortezza, ampliata e ristrutturata tra la fine del XIV e gli inizi del XV secolo, divenne il centro politico e militare dei Malaspina dello Spino Fiorito. Ulteriori lavori di ampliamento si ebbero per tutto il XVI e XVII secolo. Ultimo feudatario fu Carlo Emanuele che perse il possesso del Castello nel 1796, con la fine dei feudi. Tornato in possesso dei Malaspina con il Marchese Alfonso, tornò all’originario splendore nel corso del XIX secolo. Quando Ricciarda Malaspina sposò il nobile genovese Lorenzo Cybo le due casate si unirono. Sia i Malaspina che i Cybo fecero della fortezza la loro residenza e la trasformarono in uno sfarzoso palazzo al fianco del nucleo medievale.
Al suo interno, è possibile ammirare le camere ducali, la stanza di Dante, dove secondo la tradizione popolare il poeta vi soggiornò , i cortili, le oscure segrete con gli strumenti di tortura, diciotto sale, le armi, le armature, le monete, i forzieri.
Tra le leggende che vedono il castello protagonista, le più suggestive riguardano il fantasma della marchesina Bianca Maria Aloisia Malaspina, il passaggio di Dante nel castello e le perversioni di una marchesa Malaspina.

Orario di apertura al pubblico
11.00 - 12.00
15.00 - 16.00 - 17.00
Tutti i giorni, tranne il martedì , con visita guidata (minimo 6 persone).
Informazioni e Prenotazioni: 0187 680013

Come si raggiunge: si percorre l’autostrada A11 Firenze-Mare, la A12 Genova-Livorno oppure la A15 La Spezia-Parma; si esce a Massa, Carrara o Sarzana e si procede sulla strada provinciale verso Fosdinovo.

Per approfondire:
Le fotografie del castello di Fosdinovo
La leggenda del fantasma di Bianca Maria Aloisia Malaspina
La leggenda della stanza di Dante
La leggenda degli amori proibiti della Marchesa Cristina Pallavicino
I castelli di Fosdinovo

Torna indietro