STORIA DI LUNIGIANA

Il castello di Filattiera
Il castello di Filattiera La Lunigiana è una regione storica della Toscana e della Liguria che deve il suo nome alla città di Luni, colonia romana fin dal II secolo a. C., famosa per il porto marittimo alla foce del fiume Magra. Per conquistare questi luoghi, i Romani dovettero affrontare i Liguri, un’antica e fiera popolazione di origine celta, tuttora viva nel ricordo grazie alle statue stele, misteriose figure antropomorfe. Nel V secolo, Luni fu saccheggiata dai Vandali, e quindi dai Longobardi di Rotari. A partire dalla fine del primo millennio, i vescovi di Luni e i Malaspina lottarono per il predominio della Lunigiana, che si risolse a favore di quest’ultimi. Le successive frammentazioni dei vari feudi portaorno ad una rapida decadenza, a favore della Repubblica Fiorentina, e in maniera puntuale, di Lucchesi, Genovesi e Parmigiani.
Già inserita da Napoleone Bonaparte nel 1797 nella Repubblica Cisalpina, la Lunigiana nel 1802 fece parte della nascente Repubblica Italiana. Dopo il Congresso di Vienna, 1814-1815, l’antica Regione Lunigiana fu ripartita fra il Regno di Sardegna e i Ducati di Modena e di Parma.
I confini attuali, tracciati sulla carta senza tener conto dei valori storici, rientrano nella maggior parte alla regione Toscana, e la zona del Sarzanese con l’antica Luni alla regione Liguria.







Torna indietro