LA NECROPOLI DI GENICCIOLA

La pieve di Montedivalli
La pieve di Montedivalli

Nella parte del comune di Podenzana che si incunea in Val di Vara, si trova il borgo di Genicciola, appena sopra Montedivalli. La località è conosciuta per il ritrovamento, verso la fine del XIX secolo, di una necropoli ligure, con un’ottantina di tombe a cassetta databili dal V al I a.C. Al loro interno si rinvennero suppellettili funebri, vasi cinerari, punte di frecce e lance, fibule, anelli, vasi per unguenti, oggi conservate nel Museo di Storia Naturale Lazzaro Spallanzani di Reggio Emilia e nel Museo del castello di San Giorgio alla Spezia.
In questa zona passava la Via Regia, che toccava i paesi di Trebiano, Arcola, Vezzano, Follo, Genicciola, e poi lungo il crinale, Casoni del Cornoviglio, Foce del Rastello, Castello di Zeri, Passo dei Due Santi e scendere poi in Emilia.
La necropoli si collega con quella di Cafaggio, in comune di Ameglia, nei pressi di Fiumaretta.

Per approfondire:
Cosa vedere a Podenzana

Torna indietro