ZIGNAGO

Panorama lunigianese

Zignago

Zignago, nell’alta Val di Vara, si trova in un’ampia conca dominata dai monti Dragnone e Castellaro. Il paese si chiamava anticamente Cornia, dal luogo che indicava il vasto territorio della pieve di San Pietro Apostolo. Di antichissima orgine, a Zignago venne rinvenuta all’inizio del XIX secolo una statua stele.
A differenza degli altri borghi al confine con la Lunigiana toscana, il borgo fu già dal XIII secolo dominio genovese. Era sede di un castello, oggi rudere, appartenente ai signori di Vezzano, che lo cedettero al Comune di Pontremoli e quindi ai Fieschi, così come il castello di Serra Maggiore, a Pieve di Zignago a dominio della valle del Mangia, di cui restano oggi pochi ruderi tra la vegetazione.
Nella stessa frazione si trova il santuario della Madonna del Dragnone, sorto sul luogo di un ancestrale culto precristiano, dove si venera un’immagine ottocentesca della "Vergine col Bimbo".
A Sasseta, si trovano i resti di una torre d’avvistamento bizantina poi usata come campanile.


Torna indietro






Cosa vedere nel comune di Zignago: comune sparso con le frazioni di Pieve di Zignago, Sasseta e Torpiana.

Trova l’alloggio più comodo per il tuo soggiorno a Zignago, tra agriturismi, b&b, affittacamere, hotel... e scegli dove degustare le specialità gastronomiche tipiche della zona.

Tradizioni gastronomiche e storiche si incontrano nelle sagre organizzate a Zignago soprattutto nel periodo estivo.