IL CASTELLO DI CODIPONTE

Il castello di Codiponte Castello di Codiponte


Aggiornato: 3 maggio 2021
Tempo di lettura: 1 minuto.

Indice delle informazioni sul castello di Codiponte:

- Descrizione
- Come arrivare
- Fotografie
- Video
- Gli altri castelli della zona

Aggiornamento visite 2021 al castello di Codiponte
Il castello di Codiponte è ridotto a rudere, è visitabile facendo molta attenzione per la precarietà della struttura. La salita per arrivarci è abbastanza impegnativa.

IL CASTELLO DI CODIPONTE
Sulla sommità del colle, all’apice estremo del borgo di Codiponte, imponenti rovine indicano la presenza del castello che un tempo dominava il passaggio delle vie di comunicazione dal litorale di Luni verso la Garfagnana e la Pianura Padana, all’incrocio con il torrente Aulella. Possedimento dei Malaspina della Verrucola dal XIII secolo e quindi dei Malaspina del Castel dell’Aquila dopo il massacro della Verrucola del 1393, ritornò ai primi dopo l’intervento di Firenze.

Il castello risale probabilmente all’ultima fase di utilizzo da parte dei feudatari del ramo di Castel dell’Aquila. La struttura dell’edificio, a pianta quadrangolare, è articolata in diversi corpi interni quasi totalmente coperti dalle macerie e dai rovi che circondano il complesso. Nella parte ovest sono ancora visibili la porta di ingresso ad arco e alcune bucature architravate risalenti al XIV-XV secolo. I ruderi corrispondono più a un palazzo residenziale che a uno struttura di difesa.

Giovanni Targioni Tozzetti così descrisse il castello nel 1777: “A Codiponte vi è un bel monumento di antica fabbrica, detto al presente la Rocca in parte ancora in essere, colle vestigia della Chiesa unita al Castello, oltre l'antica e ricca Pieve al di fuori, di là del fiume...”

Come arrivare al castello di Codiponte



Le fotografie del castello di Codiponte



I video del castello di Codiponte


I castelli del comune di Casola in Lunigiana: