IL PREMIO LUNEZIA

La fortezza della Brunella
La fortezza della Brunella

Il premio Lunezia nasce da Festivalando, concorso canoro nazionale con sede in La Spezia (1990-1995), e primo in Italia a prevedere un riconoscimento ai testi delle canzoni. Nel 1996 la serata si svolge in piazza Cavour ad Aulla. La prima edizione viene vinta da Andrea Lo Vecchio con il testo “Luci a San Siro” di Vecchioni. Per il Premio Lunezia 1997 la commissione giudicatrice è presieduta dalla scrittrice Fernanda Pivano. Il vicitore è Fabrizio de Andrè per il testo “Smisurata Preghiera”, dall’album “Anime Salve”. Dopo l’edizione del 1997, l’Organizzazione decide che il Premio Lunezia, a partire dall’edizione 1998, valuterà le opere comprese nella così detta Annualità Sanremese (dal febbraio ’97 al Febbraio ’98). Il Premio Lunezia 1998 è caratterizzato dalla candidatura di molti autori così detti impegnati e meno popolari. Fra gli autori candidati figurano inoltre Pino Daniele e De Gregori. Vincitore è Samuele Bersani, con il testo “Giudizi Universali”. Il Lunezia Emergenti viene vinto da Vincenzo Incenso e Cristina Donà . La quarta edizione nel 1999 vede tra i dieci testi candidati anche “Quanti anni hai” di Vasco Rossi, che vince il Premio. La quinta edizione del Premio Lunezia porta sulla centrale piazza di Aulla un pubblico numerosissimo. Il 23 Luglio oltre 10.000 persone attendono l’arrivo di Luciano Ligabue, vincitore del Premio Lunezia 2000, e dei LunaPop per il Premio Lunezia Emergenti. Con l’intensificarsi delle relazioni nel mondo musicale italiano l’edizione 2001 del Premio Lunezia apre le porte ai giovani autori. Lo spettacolo si sviluppa con due serate precedenti il Premio Lunezia Big. Il Premio Lunezia assoluto, relativo alle opere uscite fra febbraio 2001 e febbraio 2002, vede vincitore Cristiano De Andrè con “Scaramante“. Nel 2003, per la prima volta si celebrano in due sezioni diverse il vincitore: Premio Lunezia Assoluto (opere di recente uscita) e Premio Lunezia Antologia (testi di tutti i tempi). Vincitore è claudio Baglioni con "Mille giorni di Te e di Me". l’anno 2004 è quello col maggior numero di premi in palio e, conseguentemente, con il maggior numero di artisti Big che si sono esibiti sul palco aullese. l’edizione 2004 è stata vinta da Antonello Venditti per l’emozione poetica dell’album “Che fantastica storia è la vita”.

Per approfondire:
Feste e sagre ad Aulla

Torna indietro