IL TREKKING E I PERCORSI NATURALISTICI DI AULLA

Vista di Aulla da Bibola
Vista di Aulla da Bibola

Da Aulla inizia la prima tappa del trekking Lunigiana, che porta a Villa di Tresana, partendo dal ponte sul Magra verso Podenzana, e attraversando caratteristici paesini come Meredo, Novegigola, Groppo e appunto Villa con il bel castello Malaspiano. Una variante porta dalla località Crocetta nel comune di Podenzana a Bolano, in provincia di La Spezia, Albiano Magra, Stadano e Aulla.
L’ultima tappa del trekking Lunigiana porta invece da Fosdinovo ad Aulla, entrando in territorio comunale a Vecchietto, provenienti da Ponzanello, e proseguendo quindi per Bibola e Aulla.

Proprio questo percorso, fatto al rovescio, segue un tratto della Via Francigena verso Santo Stefano Magra. Dal cartello stradale che segnala Bibola, si procede lungo la strada asfaltata per circa 200 metri e si inizia a salire a destra lungo una stradina che poi diventa sentiero. Si incrocia la strada che porta alle Case Burcione, fino ad arrivare ad una sterrata che porta a Bibola. Si prosegue quindi lungo la sterrata e poi, dopo un breve tratto di asfalto, si scende al vicino borgo di Vecchietto. Qui si lascia il percorso del Trekking Lunigiana che porta appunto a Ponzanello, e si sale a destra lungo la mulattiera che arriva alla sella delle "Quattro Strade", attraverso un’ampia strada sterrata. Da qui si prosegue in discesa, per circa 1,5 km, per poi imboccare in prossimità di una curva, un sentiero a sinistra che porta direttamente a Ponzano e quindi alla Nuda, dove si trovano i resti del Castello della Brina. Si raggiunge quindi la fine del percorso con un tratto in discesa fino al ponte sul torrente Amola.

Da Caprigliola sono invece raggiungibili le misteriose grotte delle Donaneghe, quasi sulla vetta del Monte Porro. La tradizione vuole che qui vivessero le Donaneghe, streghe con unghie lunghe che catturavano i bambini e di notte rubavano ai contadini i prodotti dei loro campi. Ma la streghe non portarono solo problemi, insegnarono infatti agli abitanti a cucinare le focaccette, piatto tipico di Aulla.
Il cammino parte da Caprigliola seguendo Prà della chiesa, Cà di Federico, Cà del Re, Cà di Romualdo, Quattro Strade, Vecchietto e Bibola.

Per approfondire: