IL TREKKING E I PERCORSI NATURALISTICI DI BAGNONE

Treschietto
Treschietto

A Treschietto arriva la la settima tappa del trekking Lunigiana, da Serravalle attraverso Vico di Bagnone. Da qui riparte per Il borgo di Tavernelle, attraversando Iera e Compione.
Da Bagnone passa anche una terza rete di sentieri, detta Grande Escursione Appenninica (G.E.A.), che interessa il comune dal Monte Aquila a 1780 mt fino al Monte Bragalata a 1895 mt. Il primo è raggiungibile dal Lago Santo parmense o dalla frazione di Vico di Bagnone, in 4 ore circa, seguendo il torrente Acquetta e percorrendo il sentiero che porta sul crinale, via Mallacchio, passando per il rifugio del Matale e continuando la salita. Il monte Bragalata invece, è raggiungibile da Prato Spilla oppure dalla frazione di Compione, sempre in 4 ore di cammino, seguendo una strada carrozzabile fino alla località Prato del Ferro a 1494 mt. Proseguendo per la mulattiera, si passa sotto il Monte Tecchio dei Merli, quidi dai Tornini prima di raggiungere il crinale.

Una via antica passava inoltre da Bagnone, la Via del Sale, così chiamata perchè veniva utilizzata in prevalenza durante il periodo ducale per contrabbandare il sale dalla Toscana. La Via del Sale non era ben definita ed era formata da una trama di percorsi stretti e accidentati. Uno dei tracciati proveniva da Schia, superava Monte Caio e raggiungeva il passo della Colla, sopra Valditacca, per salire al passo di Badignana e scendere a Treschietto.



Per approfondire: