I PRIMI SEGNI DELL’uOMO

Il Solco di Equi
Il Solco di Equi

L’uomo di Neanderthal fu tra i primi a calpestare la terra di Lunigiana. In cerca di caccia passarono dalle Apuane e le valli di Equi in particolare. In epoca eneolitica, nuove popolazioni transumanti cominciarono a sistemarsi nella zona, seppellendo i morti in piccole caverne e grotte, usandole per il riparo anche per le greggi e scolpendo le statue stele.
A Equi Terme, nella Tecchia, sono stati ritrovati utensili di epoca neanderthaliana. Lungo il Solco di Equi si aprono numerose cavernette sepolcrali, come la Tana della Volpe, dove si deponevano i corpi dei defunti. La Grotta delle Felci è una cavità usata come riparo, mentre il Buco del Diavolo è una fenditura legata forse al culto delle acque.
Anche nella Tecchia di Tenerano sono stati ritrovati reperti preistorici,mentre a Pontevecchio sono state scoperte 9 statue stele.

Distanze in macchina da Fivizzano:
Equi Terme: 14 km (30 minuti)
Tenerano: 17 km (30 minuti)
Pontevecchio:
Mommio: 8 Km (19 minuti)

Per approfondire:
L’ecomuseo della Montagna lunigianese