TORANO

Cava di marmo
Cava di marmo

Il borgo di Torano è di antichissime origini, conosciuto sin in epoca preromana. Il suo nome risale probabilmente all’utilizzo dei tori nel trasporto dei marmi. Il paese era passaggio obbligato per la zona marmifera del Canale di Lorano, del Canale di Ravaccione e del Battaglino, da cui si accede alle antiche cave del Polvaccio e di Poggio Silvestro. Alle sue spalle si trova una delle più importanti cave della regione lunese, la cava Zampone.
Le vicine cave marcano l’architettura dell’abitato, ricca di bei portali in marmo, sculture murali e formelle, come quella recante lo stemma del paese, una torre con tre stelle. Nel borgo si trovano l’oratorio dei Santi Quattro, con pregevole altare marmoreo e la chiesa di Santa Maria Assunta.
Torano ha dato nel 1789 i natali a Pietro Tenerani, divenuto scultore ufficiale di molti regnanti e uomini di stato.

Per approfondire:
Le cave di marmo
I borghi di Carrara

Torna indietro