BRACELLI

Bracelli Bracelli


Bracelli è ricordato per la prima volta nel diploma di Ottone del 963, come proprietà della Diocesi di Luni. Il castello venne infeudato dal vescovo agli Adalberti di Pontremoli e quindi ai Fieschi nel 1245 per passare poi a Genova.
Oggi nel borgo rimangono resti della porta di accesso, i ruderi del castello, la chiesa di San Maurizio, rifatta nel 1672, la parrocchiale sempre intitolata a San Maurizio, del XVII secolo e l’oratorio di Santa Croce, sotto le mura del vecchio castello. I resti della prima costruzione dei nobili Ravaschieri del XV secolo sono stati quasi del tutto demoliti per ragioni di sicurezza.

Per approfondire:

Il castello di Beverino
I borghi di Beverino