IL CASTELLO DI ZERI

I ruderi del castello di Zeri
I ruderi del castello di Zeri

Poco sopra Patigno, in frazione Castello sull’altura a nord dell’abitato, fino alla fine dell’ottocento esistevano mura e tracce dell’antico castello, oggi del "Castrum Zirri" rimangono un ampio accumulo di terra, la base di una torre, un muro di cinta e i massi di colore verdastro che sono rotolati ai piedi del colle nella cosiddetta "Aravecchia". Nel 1226 truppe di Piacenza e dei Malaspina assediarono il castello senza riuscire a conquistarlo. Una leggenda racconta che il castello era abitato dai Malaspina e che l’ultimo di loro fu ucciso con una fucilata dal padre di una ragazza della famiglia degli Osti, in rivolta allo "ius primae noctis", del quale il Malaspina voleva godere. Il padre aspettò che arrivassero le undici di mattina, ora in cui il signorotto si affacciava ad una delle finestre del castello per prendere un po’ di sole, e lo uccise sparando.

Per approfondire:
Cosa vedere a Zeri

Torna indietro