FOSDINOVO

Castello di Fosdinovo

Fosdinovo

Fosdinovo Il castello di Fosdinovo

Fosdinovo si trova nella Bassa Val di Magra, a nord della piana di Luni e di Bocca di Magra. Nominato in epoca altomedievale come "Faucenova", foce nuova, probabile riferimento ad una nuova via apertasi dal mare verso l'interno, fu oggetto di scontri tra i Malaspina e i vescovi di Luni e ancora prima fu possesso della famiglia dei Bianchi d’Erberia. Dal 1340, Spinetta Malaspina divenne unico propietario del feudo, iniziando un’epoca di relativo splendore e tranquillità fino al XVIII secolo.
Accoglie il visitatore il suo imponente castello, forse il meglio conservato della Lunigiana, alto sulla collina a dominio della piana della Magra. A pianta quadrangolare con quattro torri rotonde e un bastione semicircolare, domina il paese dal XII secolo. Tuttora appartenente ai discendenti malaspiniani, è al centro di numerose leggende legate ai Malaspina, come il fantasma di Bianca Aloisia, le perversioni della marchesa o la leggenda della stanza di Dante. Dall'alto del castello si nota la struttura allungata del borgo, disposto lungo la collina.
Solo per il castello Fosdinovo meriterebbe una visita, ma il borgo è un piccolo scrigno d'arte, a cui nel 2014 è stata assegnata la Bandiera Arancione. Tra le su vie lastricate, su cui si affacciano case in pietra molto ben conservate, troviamo anche la chiesa parrocchiale di San Remigio del XIII secolo con all’interno lo splendido sarcofago in marmo di Galeotto Malaspina e l’oratorio della Compagnia dei Bianchi, del XV secolo, con la stupenda facciata marmorea e lo stemma malaspiniano.
La particolare posizione geografica, in collina, ma vicinissima a mare, rende possibile in particolar modo la coltivazione di olivi e vitigni. I prodotti tipici sono il vino Vermentino e l'olio extravergine, senza dimenticate lo sgonfiotto di Fosdinovo: dolce ripieno fritto che deve il suo nome alla forma che assume cuocendo, tradizionale del periodo carnevalesco. Ogni anno si svolge in settembre la sagra dello sgonfiotto, mentre nel mese di luglio il borgo si tuffa nel passato con la Festa Medievale.
Nel territorio comunale, è inoltre possibile ammirare la villa malaspiniana di Caniparola, il Il Museo Audiovisivo della Resistenza in località Padule, Ponzanello con i ruderi del castello eretto dai vescovi di Luni, Marciaso e il suo interessante borgo, Giucano e Pulica.

Come arrivare a Fosdinovo




Da non perdere a Fosdinovo




Assolutamente tutto su Fosdinovo


Il borgo e l’imponente castello da cui si domina la piana del fiume Magra. Borghi caratteristici come Giucano, Ponzanello e Tendola.

Trova l’alloggio più comodo per il tuo soggiorno a Fosdinovo, tra agriturismi, b&b, affittacamere, hotel... e scegli dove degustare le specialità gastronomiche tipiche della zona.

Tradizioni gastronomiche e storiche si incontrano nelle sagre organizzate soprattutto nel periodo estivo, tra cui Fosdinovo Medievale.

Suggerimenti di itinerari e percorsi su cosa visitare nel comune di Fosdinovo, nei dintorni e lungo i sentieri trekking e i torrenti balneabili.

Il feudo di Fosdinovo, simboleggiato dal castello malaspiniano, le cui stanze hanno ispirato numerose leggende come il fantasma della fanciulla.



Video di Fosdinovo





Fotografie di Fosdinovo