MIGNEGNO

Il borgo di Mignegno
Il borgo di Mignegno

l’abitato di Mignegno sorge alla confluenza del torrente Magriola nella Magra ed è documentato dal Medioevo come luogo di sosta cui si faceva riferimento prima di affrontare la salita verso il passo di Monte Bardone, l’attuale Cisa. Proprio qui l’imperatore Carlo VIII aveva posto il campo del suo esercito nell’estate del 1495, mentre la retroguardia appiccava il fuoco alla città di Pontremoli. Alla base del campanile della chiesa di Santa Maria Assunta, ricordata in una bolla papale del 1187 da Gregorio VII, una lapide ricorda l’episodio che produsse notevoli danni alla comunità . Nella vicina canonica si trova il suggestivo presepe elettromeccanico, visitabile durante le feste natalizie.
Nel vicino castagneto si trova il cinquecentesco Oratorio di San Terenziano, dove ogni primo settembre, si svolge la festa del Santo, chiamato anche il “Santo della febbre” per la protezione richiesta contro le febbri di colera del XIX secolo.

Per approfondire:





I presepi della Lunigiana
Leggi la nostra visita al presepe di Mignegno e altri presepi della Lunigiana



Strutture turistiche a Mignegno





Torna indietro