IL SANTUARIO DELLA MADONNA DEL GAGGIO O DELLA NEVE

Il santuario della Madonna del Gaggio

Santuario della Madonna del Gaggio

Aggiornato: 22 dicembre 2022
Tempo di lettura: 1 minuto.

Indice delle informazioni sul santuario della Madonna del Gaggio:

- Descrizione
- Come arrivare
- Fotografie
- Video
- Approfondimenti

LA CHIESA
Il luogo dove sorge il santuario è già attestato nell'884 nell'atto di fondazione dell'abbazia di San Caprasio di Aulla:

"seu et ibidem offere provideor casis et rebus meis iliis dominiatis et massaritiis in loco ubi dicitur Pontentiana; iuxta similiter et portionem meam de terris et silvis, quam habeo in loco ubi dicitur Gaio, trans fluvio Magra".

La traduzione potrebbe essere: "nello stesso luogo, mi vengono offerti casolari e beni appartenenti a detti domini nel luogo dov'è detto Podenzana; allo stesso modo anche la mia parte delle terre e dei boschi che ho nel luogo dove si chiama Gaggio, dall'altra parte del fiume Magra".

Il toponimo Gaggio è infatti di origine longobarda e indicava una zona molto boscosa, come era in origine la zona. Oggi il santuario della Madonna del Gaggio, o Madonna della Neve (Madonna ad Nives), sorge a dominio della vallata.
Le notizie più antiche dell'edificio attuale risalgono alla fine del XVI secolo, sorto sul luogo dell'apparizione avvenuta non molto tempo prima. Racconta la leggenda che un boscaiolo miscredente, per alcuni di origine musulmana e chiamato il Moro, mentre abbatteva un castagno bestemmiando, sentì lamenti provenire dall’alto: i gemiti della Madonna invitandolo alla conversione.

Inizialmente dedicato alla Beata Maria Vergine, nel XVIII secolo prese la denominazione attuale. Di quest'epoca sono gli arredi della chiesa, l'altare maggiore, quelli laterali e il pulpito ligneo.
Il santuario ha una facciata di gusto ottocentesco, ripartita in tre parti, con una nicchia con l'immagine della Vergine con Bambino coronata da un fastigio curvilineo con cuspidi piramidali. L'interno voltato a botte venne decorato nel XX secolo con motivi fitomorfici. Conserva all'altare maggiore l'antica immagine della Vergine.
All'inizio del Novecento, venne rinvenuto un frammento del castagno miracoloso, oggi ancora conservato nel santuario.
La festa dedicata al santuario si celebra il 5 agosto, con cerimonie e pellegrinaggi.



Come arrivare al santuario della Madonna del Gaggio


Le fotografie del santuario della Madonna del Gaggio