LA CHIESA DEI SANTI FILIPPO E GIACOMO

La chiesa dei Santi Filippo e Giacomo
La chiesa dei Santi Filippo e Giacomo

La Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo si trova nella piazza del paese, nel punto più alto del borgo. Molto probabilmente, la chiesa venne costruita su di una cappella bizantina del VI-VII secolo, in segno di ringraziamento per la conquista di Luni. Con Rotari, la cappella venne distrutta e quindi riconstruita nell’XI secolo. La nuova chiesa estese poco a poco la propia giurisdizione fino al mare, e divenne parrocchia autonoma nel XV secolo.
l’edificio subì numerosi rifacimenti. Nel XVI secolo venne allungato verso la piazza ed elevato di oltre un metro. Nel XVIII secolo fu nuovamente ingrandito, ma la chiesa cominciò ad andare incontro a un lento degrado, nonostante i lavori di restauro alla facciata del 1820. Nel 1975 infine, vennero eseguiti definitivi lavori di ristrutturazione.
La chiesa ha una facciata in stile barocco di colore rosa e presenta ai lati del frontone le statue dei Santi Filippo e Giacomo. l’interno è a croce latina, ad una sola navata e conserva pregevoli opere d’arte come una tela seicentesca del pittore carrarese Riccardo Martinelli nel transetto di destra; un ampio coro, in noce intagliato, risalente alla seconda metà del XVII secolo, con pavimenti del 1500 a piastre di ardesia, ottagonali, intersecate con marmette quadrate bianche e nere, l’altare maggiore del XVII secolo, con al centro un tabernacolo in marmi policromi sormontato da una croce lignea del XVII secolo di scuola genovese. Ai lati del presbiterio sono collocati in nicchie separate, sei per parte, gli apostoli e San Paolo, altorilievi in marmo del XVI secolo.

Per approfondire:
Le chiese di Ortonovo
Il borgo di Nicola

Torna indietro