LEGGI E PUNIZIONI A FOSDINOVO

Stemma malaspiniano
Stemma malaspiniano

I Marchesi Malaspina di Fosdinovo avevano molti privilegi e poteri, loro conferiti dalle leggi del feudo. Potevano condannare per impiccagione a morte gli assassini, i violentatori e i ladri. Le esecuzioni avvenivano fuori dalle mura, nella località ancora conosciuta come Monte Monte delle Forca. Ma oltre alla pena capitale, i marchesi potevano punire coloro che appiccavano incendi e provocavano un danno di più di 100 lire. La loro sorte era di morire arsi vivi. I bestiemmatori erano messi alla berlina con la lingua inchiodata per tre ore; chi offendeva i genitori veniva rinchiuso nei sotterranei. Le torture venivano inflitte nei pressi del castello e chi soffriva la berlina era legato all’inferriata di una casa vicino alla chiesa di San Remigio, con le mani legate dietro la schiena.
I Malaspina potevano anche anche laurare dottori e legittimare bastardi.

Per approfondire:
Leggende e tradizioni di Fosdinovo