IL TORRENTE CAPRIO ALLA ROCCA SIGILLINA

Cascata del torrente Caprio Cascata del torrente Caprio


Tempo di lettura: 1 minuto.

Indice delle informazioni sul bozzo del torrente Caprio alla Rocca Sigillina (aggiornato per l'estate 2021):


- Introduzione
- Come arrivare e parcheggio
- Fotografie
- Video
- Altre bellezze naturali della Lunigiana

INTRODUZIONE
Il torrente Caprio nella sua corsa dell'Appennino fino al fiume Magra passa nei pressi della Rocca Sigillina.

Qui forma una suggestiva cascata e vasche naturali, come marmitte dei giganti, d’acqua limpida di circa un metro e mezzo di profondità levigate dallo scorrere del torrente e quindi molto scivolose.

Risalendo il torrente si arriva in breve alla confluenza con il Rio Sassino, affluente del Caprio, in cui si getta dopo 3 km.

Leggi il racconto della nostra escursione al torrente Caprio del 2006.

Come arrivare alla cascata del torrente Caprio alla Rocca Sigillina

Raggiunto il paese di Rocca Sigillina, superare le prime case del paese sulla sinistra e continuare lungo la strada asfaltata. Ad un tornante che sale verso sinistra, inizia diritto lo sterrato. Lasciare la macchina e proseguire a piedi per circa 10-15 minuti fino a un grosso albero con un grosso segno verde sul tronco. Un sentierino sulla destra, non sempre facilmente riconoscibile perchè coperto dalla vegetazione porta in cinque minuti fino al corso d'acqua. In alcuni punti il sentiero si fa ripido, fare molta attenzione.

L'inizio della strada sterrata che porta al torrente dove lasciare la macchina:


Attenzione: il percorso per accedere al luogo potrebbe essere in condizioni non ottimali. Non avventurarsi lungo sentieri alternativi, indossare un abbigliamento adeguato, le rocce dei torrenti possono essere molto scivolose. Le informazioni contenute in questa pagina sono di carattere puramente indicativo.



Le fotografie