IL FIUME MAGRA AL PALLINO E AL PIAGNARO A PREVIDÈ

Il Pallino Cascata del Pallino


Tempo di lettura: 1 minuto.

Indice delle informazioni sul fiume Magra a Previdè (aggiornato per l'estate 2021):

- Introduzione
- Come arrivare e parcheggio
- Fotografie
- Video
- Altre bellezze naturali della Lunigiana

INTRODUZIONE
Lungo il corso più alto del fiume Magra, ancora a regime torrentizio, si trovano diversi posti suggestivi. Tra Previdè e Casalina, appena sopra il Molinello è possibile ammirare e fare il bagno nella zona conosciuta come "Pallino", una fresca pozza d’acqua, "bozzo", con una cascata che si fa luce tra la folta vegetazione.

Un centinaio di metri più a monte si trova invece la zona conosciuta come "Piagnaro", che come per il castello, deve il suo nome alla roccia che lo caratterizza. Qui il fiume ha scavato un solco nella roccia che poi sbuca in un bozzo di acqua fredda anche d’estate.


Come arrivare al fiume Magra di Previdè
Per arrivarci, da Pontremoli bisogna dirigersi verso Mignegno e continuare per Molinello. Seguire le indicazioni per Casalina e Pracchiola e superato il ponte sul Magra, girare a sinistra per Barcola e Previdè. Attenzione, la strada si fa ripida e si restringe molto. Dopo aver superato i due paesi, si procede fino a un altro ponte sul Magra. Si scende nel greto del fiume e si risale fino ad incontrare il Pallino. Arrivare da qui al Piagnaro è difficile per il dislivello della cascata e la scivolosità della roccia.

Il punto dove scendere nel fiume, facendo sempre molta attenzione:



Attenzione: il percorso per accedere al luogo potrebbe essere in condizioni non ottimali. Non avventurarsi lungo sentieri alternativi, indossare un abbigliamento adeguato, le rocce dei torrenti possono essere molto scivolose. Le informazioni contenute in questa pagina sono di carattere puramente indicativo.



Le fotografie del fiume Magra di Previdè