PANICALE

Il borgo di Panicale
Il borgo di Panicale

Panicale è di origine molto antica e le prime testimonianze storiche risalgono agli Oberteghi, la famiglia nobile dalla quale discesero poi i Malaspina. Compare per la prima volta nel 1077 in un atto di donazione dell’imperatore Arrigo IV agli Estensi. Questi lo infeudarono ai Moregnano dell’Emilia e nel XII secolo passò ai Malaspina. Nel 1355, Panicale e Licciana costituitono un unico feudo con la famiglia Medici.
Il borgo si presenta ancora intatto nel suo impianto medievale, con la bella porta d’accesso che introduce alla piazza del palazzo marchionale preceduta dalla chiesa di San Biagio. Una volta all’interno dell’antico recinto murario, le viuzze lastricate si snodano tra case in pietra e bei portali in arenaria.
Panicale fu sede di un castello ormai andato distrutto, di cui restano, oltre alla suddetta porta, i ruderi di una solida torre. Tra il XV e XVI secolo, la rocca fu trasformata in palazzo signorile della famiglia Medici.

Per approfondire:
Le fotografie di Panicale
Il trekking STEL: Santuario di Panicale - Varano - Tavernelle - Crespiano
I borghi di Licciana Nardi

Torna indietro