IL CASTELLO DI CORVAROLA

Corvarola
Corvarola

Fu un antico castello dei Malaspina, avamposto di difesa, circondato da sette torri, di cui oggi esistono solo poche vestigia. Grazie ad una scritto del fu parroco di Corvarola Don Euclide Rapalli, possiamo riconoscere oggi la posizione delle sette torri. La prima torre, ancora riconoscibile, ospita la parete sinistra della Chiesa. Sulla seconda torre, molto riconoscibile, vi é la cucina di una casa privata. Allo stesso modo, la terza torre é oggi una casa, dove a pochi metri di distanza vi é una porta in pietra lavorata, che chiudeva l’antico castello malaspiniano. Su di una quarta torre è stata costruita un’altra casa abitata. La quinta torre doveva trovarsi all’inizio della strada comunale che porta a Tracastello, sotto la Chiesa. La sesta doveva trovarsi all’inizio della strada, che dalla Cola porta alla Chiesa. La settima, di cui ne esistono ancora i ruderi, si trovava nella località Tracastello, dirimpetto alla chiesa.
Anticamente si accedeva al castello di Corvarola per una strada angusta ed a ciottoli, che fiancheggiava la località detta "Monte". In località Biselga vi sono avanzi di mura a secco.

Per approfondire:
Il borgo di Corvarola