GLI IRREQUIETI SPETTRI DEI RUDERI

Il Castello di Treschietto, luogo degli orribili delitti
Castello di Treschietto

Il castello di Treschietto, oggi ridotto a rudere, fu nell’antichità feudale luogo di sccellerate efferatezze. Giochi perversi e giovani vergini era il binomio lussurioso preferito da Giovan Gasparo Malaspina, signore di Treschietto e dai suoi compari. Le vittime erano obbligate da questi signorotti a crudeli orge che spesso terminavano con sacrifici umani.
Il Giovan Gasparo godeva nel costringere le fanciulle del suo borgo ai festini dove le giovani perdevano la verginità .

Per approfondire:
Storie e leggende di Bagnone
Le leggende della Lunigiana
Bagnone