TAPPA N║7: SERRAVALLE - TRESCHIETTO

Il borgo di Serravalle
Il borgo di Serravalle

Attenzione! La descrizione del percorso non è aggiornata, si segnalano punti o passaggi impraticabili. Informarsi prima di mettersi in viaggio.

Serravalle (mt 506) - Treschietto (mt 444)
Serravalle (506) - Quota (650) - Torrente Cuccarello (460) - Rocca Sigillina (506) - Torrente Caprio (470) - Vignolo (544) - Passo Coletta (826) - Ponte di Valle (437) - Valle (459) - Vico (399) - Treschietto (444)
Lunghezza: 16 Km
Tempo di percorrenza: 5 ore e 30 minuti
Dislivello : salita 613 mt, discesa 675 mt

Da Serravalle si prende per un breve tratto la strada asfaltata in salita e superate le ultime case si entra in un castagneto, salendo dolcemente. Dopo una curva a gomito verso sinistra, si erge il crinale appenninico che scende dal monte Marmagna (1852 mt). Raggiunto un dosso il paesaggio si apre e si comincia a intravedere la Rocca Sigillina (506 mt), anticamente sede di un castello di cui rimangono solo i ruderi di una torre, borgo a lungo conteso tra i Malaspina di Filattiera e Pontremoli. La strada sterrata termina in un sentiero sulla destra che taglia a sinistra il torrente Cuccarello su un piccolo ponte di pietra.
Il percorso sale ripidamente verso la parte superiore della Rocca, sorpassa il torrente su di un antico ponte in muratura, e piega a sinistra vicino ad una maestà , dove si incontrano due mulini ad acqua tuttora funzionanti. Si risale lungo il corso d’acqua e dopo aver passato alcuni orti recintati da muri a secco, si prende a destra salendo fino ad arrivare alla maestà del Martinello (600 mt). Da qui si cammina in quota in una zona coltivata, chiamata "La Pila", giungendo al borgo superiore del paese di Lusignana (544 mt), formato dalle frazioni di Vignolo e Posponte, dove si trovano anche gli antichi ruderi di Montecastello.
Si prosegue per 100 metri circa su strada asfaltata per girare quindi sulla sinistra e prendere una mulattiera salendo verso il monte Bosta (852 mt). Lasciata la mulattiera, si aggira il monte lungo un sentiero che si inerpica in un bosco di cerreto, per poi arrivare al passo della Coletta (826 mt) e quindi scendere verso il torrente Fumenta (670 mt) e ancora più giù al Ponte di Valle (437 mt). Si risale a sinistra del corso del torrente Redivalle per prendere la strada sterrata che attraverso Valle e Montale porta a Vico (399 mt), dove attraversato il paese, il percorso gira a sinistra, vicino al cimitero, e comincia a scendere verso il torrente Acquetta, per risalire rapidamente verso Treschietto (444 mt), dove si viene accolti dai resti del castello, dove secondo la leggenda, il marchese Malaspina obbligava a ballare nude le giovani vergini.

Da Serravalle fino alla vista della Rocca Sigillina, il percorso è molto pulito e ampio. Da qui fino alla Rocca la segnaletica è sporadica ed è facile perdersi. In estate la vegetazione complica il tutto ulteriormente.

Per approfondire:
Il trekking in Lunigiana
Il trekking in Val di Magra

Le informazioni contenute in questa pagina sono di carattere puramente indicativo. Si consiglia e raccomanda di munirsi di informazioni aggiornate prima di intraprendere l’escursione. I sentieri e la segnaletica possono trovarsi in condizioni non ottimali.