TREBIANO

Panorama lunigianese
Panorama lunigianese

Posto su una collina alla destra del fiume Magra, Trebiano conserva i possenti ruderi del castello vescovile, facente parte di un più ampio sistema difensivo, a controllo del passaggio che univa la Toscana con il porto di Lerici. Deve il suo nome al toponimo dalla famiglia romana dei Trebii, o al Fundus Trebianus, terreno pubblico assegnato alla gens Trebia. La prima menzione storica del borgo risale al 963, probabile epoca della sua fondazione. Nel 1039 venne venduto ai signori di Trebiano, vicedomini della Curia Lunense. Passò poi ai Malaspina, a Genova, a Pisa e ancora a Genova definitivamente.
l’antica pieve di San Michele si trova davanti alla porta d’accesso al borgo. Rimaneggiata in stile barocco, conserva elementi romanici.

Per approfondire:
Il castello di Trebiano
La pieve di San Michele di Trebiano
I borghi di Arcola