REGNANO

Regnano Castello
Regnano Castello

Situato nella parte più settentrionale del territorio di Casola, sulla riva destra del torrente Aulella, Regnano conserva tracce di architetture storiche e delle tradizioni popolari. Poco fuori dal borgo, sono visibili alcune rovine del castello di Monte Fiore, costruito dal longobardo Guiterno nell’XI secolo. Nel 1185 Federico I concesse questo feudo a Pietro vescovo di Luni, finché il suo successore lo cedette ai Malaspina nel 1202. Regnano si sottomise a Firenze nel 1477 e nel 1624 il Granduca Ferdinando II lo diede in feudo al cavalier Costanzo Belencini di Modena. Alla sua morte Regnano tornò a far parte del Granducato.
Nel borgo, si trova la chiesa di Santa Margherita, con portale del 1600, che mostra alcuni elementi del suo originario impianto protoromanico del XII secolo. Secondo l’usanza diffusa un tempo in Toscana, a Regnano si canta ancora il Maggio, con canti, balli e rappresentazioni che rievocano leggendari eroi.
Ogni anno si celebra la sagra del pane di Regnano, pane tipico ottenuto da un impasto di farina di grano e patate lessate, fatto lievitare con levame e cotto in forno a legna.

Per approfondire:
La chiesa di Santa Margherita
Il pane di Regnano
Il canto del Maggio
Il Trekking Lunigiana a Regnano

Torna indietro