CAPRIGLIOLA

Il borgo di Caprigliola
Il borgo di Caprigliola

Posta su un’altura a ridosso del fondovalle della Magra, Caprigliola si ergeva a dominio delle vie dei commerci e della Via Francigena che risalivano la vallata fino ai porti di Luni e Bocca di Magra. Il "castrum Caprigliola", già nominato nel XII secolo, nel 1185 fu infeudato da Federico I a Pietro vescovo di Luni. Già centro fortificato, circondato da mura, era residenza estiva dei Vescovi di Luni, nel palazzo di cui restano alcune tracce murate e soprattutto l’elegante torre cilindrica, oggi ancora visibile e attualmente campanile della chiesa settecentesca di San Nicolò , la cui costruzione ha inglobato il primitivo nucleo castrense. Nel 1401, Caprigliola con Albiano e Stadano si diede a Firenze e nel 1556 Cosimo di Medici ordinò la costruzione delle mura fortificate, tuttoggi ben conservate con la porta del XV secolo, stemmi medicei, ricchi portali e maestà di marmo.

Per approfondire:









Strutture turistiche a Caprigliola