IL CASTELLO DI IERA

Il castello di Iera Ruderi del castello di Iera


Aggiornato: 13 maggio 2021
Tempo di lettura: 1 minuto.

Indice delle informazioni sul castello di Iera:

- Descrizione
- Come arrivare
- Fotografie
- Video
- Gli altri castelli della zona

Aggiornamento visite 2021 al castello di Iera
Il castello di Iera è ridotto a rudere, è visitabile facendo molta attenzione per la precarietà della struttura.

IL CASTELLO DI IERA
Il castello di Iera era situato a controllo delle strade secondarie che valicavano il crinale appenninico per raggiungere il territorio parmense. Posto su un costone della montagna, con una dominazione visiva delle due valli dei torrenti Bagnone e del Bagnolecchia, sulla via che dalla val di Magra conduce alla val d’Enza, il castello controllava la via dei traffici mercantili per la riscossione di gabelle e di dazi.

La fortezza faceva parte del feudo di Treschietto, feudo indipendente dopo la divisione del 1351 tra i Malaspina dello Spino Fiorito, che lo tennero con alterne vicende fino alla fine del XVII secolo. Il dominio malaspiniano non dovette essere amato dalla popolazione e ancora oggi si ricorda la leggenda delle perversioni del marchese.

I pochi ruderi della struttura si trovano nel bosco tra Iera e Compione, principalmente quella che doveva essere una stanza e tracce di mura perimetrali, mentre la vegetazione si è impadronita del resto.

Come arrivare al castello di Iera
I ruderi si raggiungono dalla strada che sale verso Compione, visibili da una curva:



Le fotografie del castello di Iera



I video del castello di Iera


I castelli del comune di Bagnone: