ANTONA

Antona

Antona è arroccato tra ulivi e castagni nella valle del Frigido, immerso nelle Alpi Apuane. Il borgo è formato da un intricato labirinto di viuzze e vicoli, con le case ornate da bei fregi, bassorilievi marmorei, maestà ed edicole arricchite da immagini sacre.
Nel paese spicca la chiesa parrocchiale di San Geminiano, documentata con certezza dal 1297. Nonostante le trasformazioni subite nei secoli, l’edificio conserva in parte la sua struttura romanica. Nel XVI secolo vennero aggiunte le due navate laterali. All’interno sono presenti pregevoli opere artistiche e architettoniche, come un altare marmoreo dedicato alla Vergine del Rosario datato 1711, la balaustra e i capitelli in marmo del XVI secolo, due statue marmore e la pala d’altare in terracotta invetriata opera di Benedetto Buglioni, del 1622, rappresentante la Madonna con il Bambino e quattro santi.
Da Antona è possibile percorrere diversi sentieri fino a Canevara, Pian della Fioba e San Marcora.

Per approfondire:
Per approfondire:
I borghi di Massa
Il Parco delle Alpi Apuane

Torna indietro