TAPPA N║8: TRESCHIETTO - TAVERNELLE

Il castello di Treschietto


Attenzione! La descrizione del percorso non è aggiornata, si segnalano punti o passaggi impraticabili. Informarsi prima di mettersi in viaggio.

Treschietto (mt 444) - Tavernelle (mt 412)
Treschietto (444) - Ponte Torrente bagnone (383) - Jera (520) - Compione (698) - Foce Monte Colla (863) - Apella (672) - Tavernelle (412)
Lunghezza: 13 km
Tempo di percorrenza: 5 ore
Dislivello : salita 480 mt, discesa 312mt

Da Treschietto si scende verso il torrente Bagnone seguendo sulla sinistra la strada carrozzabile per 100 metri circa, fino ad arrivare a un ponte di recente costruzione. Si svolta a sinistra prendendo un sentiero che porta, costeggiando il torrente, ad una passerella in legno. Si sale ora in brusca pendenza tra i castagni per attraversare un’ampia spianata coltivata e raggiungere nuovamente la strada asfaltata, dove viene segnato il paese di Iera (520 mt) da un cartello segnaletico. La si segue per circa duecento-trecento metri, per piegare poi scendendo a destra fino al torrente, costeggiando per un breve tratto i ruderi di una segheria.
Si attraversa il corso d’acqua vicino a due antichi mulini in rovina e si ricomincia a salire su lunghi tornanti dentro un castagneto terrazzato. Arrivati in cima al dosso, si scorgono sulla sinistra i ruderi di una struttura fortificata, di cui rimangono soltanto alcuni tratti di muratura e l’antica porta. Attraverso il bosco si raggiunge quindi, in lieve ascesa, il borgo di Compione a 698 mt e dopo aver percorso per circa mezzo chilometro la strada in direzione alle campagne dei Tornini, ci si inoltra sulla destra in un sentiero che raggiunge dopo poco la Sella (750 mt) incisa sulle pendici del monte Santa Maria. Si scende a sinistra e ci si addentra nella Val di Ronchilunghi per attraversare il passo Bagnolecchia a 700 mt e salire ripidamente su di una pietraia chiamata la "Cubia", per poi procedere più dolcemente in un bosco di cerri e carpini.
Vicino al monte Colla (876 mt), si salutano le valli bagnonesi per entrare nella valle del Taverone, nei comuni di Comano e Licciana Nardi. Il tragitto è ora in discesa, lungo una strada sterrata che attraverso castagneti coltivati e prati terrazzati con recinzione per il pascolo delle greggi, porta ad Apella (672 mt), dove si viene accolti da un’antica torre ora agriturismo e dove nacque Anacardi Nardi, patriota che diede nome a Licciana. Da qua, si segue per un breve tratto la strada asfaltata per poi prendere l’antica mulattiera che scendeva a Tavernelle, passando accanto ad una vecchia abbazia, tagliando i tornanti della della strada asfaltata, fino a Taponecco (610 mt) e alla confluenza del canale Tavernelle con il torrente Taponecco (481 mt). Da qui si continua sulla strada asfaltata fino all’abitato di Tavernelle (412 mt) con il suo caratteristico borgo in gallerie, sede nell’antichità di botteghe, sviluppatisi lungo la strada per il passo del Lagastrello.

Per approfondire:
Il trekking in Lunigiana
Il trekking in Val di Magra

Le informazioni contenute in questa pagina sono di carattere puramente indicativo. Si consiglia e raccomanda di munirsi di informazioni aggiornate prima di intraprendere l’escursione. I sentieri e la segnaletica possono trovarsi in condizioni non ottimali.