BOCCA DI MAGRA

Bocca di Magra
Bocca di Magra

Bocca di Magra si trova sulla destra della foce del fiume, ai piedi del Monte Caprione, al confine tra Liguria e Toscana, terra di confine tra il mare e le affascinanti Alpi Apuane. Villaggio di pescatori, divenne nel corso del tempo una località turistica che attirò nell'immediato dopoguerra pensatori e scrittori come Montale, Pavese, Pasolini, Einaudi, Vittorini, Sereni e altri. Fonte di ispirazione, lo stesso Montale le dedicò la sua poesia "Il ritorno".
Anche oggi Bocca di Magra è un tranquillo borgo marinaro, praticamente zona pedonale lungo il fiume e il piccolo lungomare fino al porticciolo. Conosciuta in epoca romana, di cui sono ancora visibili i resti di una villa romana costruita tra il I secolo a.C. e il IV d.C. e le terme private, nel paese si trova la chiesa di Sant'Andrea del 1936 e poco sopra il monastero di Santa Croce del Corvo, fondato nel XII secolo, giunto fino a noi dopo alterne vicende, tra cui abbandoni, vari passaggi di proprietà, rimaneggiamenti.
Il richiamo principale rimangono comunque il mare e le spiagge. Alla fine di Via Fabbricotti, dopo il lungofiume, si trovano uno stabilimento balneare e una spiaggia libera sabbiosa, mentre poco più avanti, dietro a un promontorio la spiaggia privata della sanità, di proprietà del monastero.
Più difficilmente raggiungibili, in direzione Lerici, sono le suggestive e bellissime spiagge di Punta Bianca, sull’estremità meridionale del Caprione, e la spiaggia di Punta Corvo, completamente vergine, raggiungibile percorrendo i circa 700 scalini che la collegano con la collina da Montemarcello.

Curiosità:
- Distanza dal capoluogo (Ameglia): 2,33 km
- Altezza sul livello del mare: 2 metri
- Numero di residenti: 290

Come arrivare

Le fotografie di Bocca di Magra



I video di Bocca di Magra