I BORGHI DI FOSDINOVO





I borghi di Fosdinovo di dispongono a mezzaluna nella parte settentrionale del territorio comunale. Un possibile percorso parte da Ponzanello, raggiungibile da Pomarino o Gorasco nel comune di Aulla attraverso una bella strada panoramica a volte tortuosa. Adagiato sulla collina, Ponzanello è dominato dai resti del castello dei vescovi di Luni. È possibile parcheggiare appena sotto l’entrata principale del borgo, ancora esistente, visitando le antiche case in pietra arenaria e osservando le numerose maestà sopra i bei portali. Salendo verso il castello, si oltrepassa un’altra antica porta ben conservata e lungo un breve sentiero, da cui si vede al fondo Tendola, si arriva all’interno degli imponenti ruderi, dai quali la vista del borgo è molto suggestiva.
Da Ponzanello ci si può dirigersi verso Tendola, spostata più est, proseguendo lungo la strada per Fosdinovo oltre Canepari. Dopo uno dei numerosi tornanti, d’improvviso appare il mare e la vista sul Golfo dei Poeti è indescrivibile. Ad un bivio, si gira a sinistra e si parcheggia prima del borgo senza superarlo. Dalle sagome delle case colorate si innalza il campanile della chiesa di Santa Caterina. La strada pedonale porta direttamente verso la piccola piazza, passando tra maestà , portali arenaria e un palazzo che conserva un bello stemma malaspiniano.
Tornando sui propri passi, si torna verso Fosdinovo. A questo punto è possibile prendere a sinistra lungo la SS446dir verso Pulica e Marciaso o a destra lungo la SP56 per Giucano e Carignano. Pulica è di antica origine, da sempre legata ai destini del marchesato di Fosdinovo, con la chiesa di San Giovanni Battista, costruita sui resti dell’antico castello e l’oratorio di Santa Maria. Qui è stato ritrovato un elmo bronzeo con corna dei Liguri Apuani. Marciaso, conteso a lungo tra i Malaspina e i vescovi di Luni, conserva la chiesa di San Bartolomeo ed è formato da due nuclei, il borgo di Sotto e il borgo di Sopra. Giucano poi è un suggestivo borgo immerso tra viti e ulivi. È possibile parcheggiare senza problemi appena fuori il paese. Nella piazza della chiesa dei Santi Fabiano e Sebastiano si trova un bel palazzo, ma è l’intero borgo molto suggestivo, tra strette vie, maestà e scritte scolpite.
Caniparola infine si trova ai piedi della salita che porta a Fosdinovo proveniendo da Sarzana. Lungo la strada si ammira la villa malaspiniana, non visitabile, eretta nel 1724 dal marchese Gabriele Malaspina.

La prima testimonianza storica di Ponzanello risale al 1185, quando Federico Barbarossa confermò al vescovo di Luni Pietro i suoi possedimenti, citando...



Giucano si trova lungo la strada provinciale Fosdinovo Sarzana ed è un paesino caratteristico del fosdinovese, menzionato per la prima volta in un atto del 1201...



Pulica sorge alle spalle di Fosdinovo ed è ricordata per la prima volta in un atto dell’ 879, nel quale il vescovo di Lucca, con l’approvazione del duca Adalberto...



Tendola si trova lungo la strada che conduce ad Aulla attraverso San Terenzo e Ceserano. La prima documentazione scritta del paese risale a una carta del 1201...



Marciaso sorge lungo il torrente Bardine in mezzo a boschi di castagni. Nel medioevo il feudo di Marciaso spettò per due terzi ai marchesi Malaspina e per...



Per i più curiosi:

Il borgo di Caniparola: la villa Malaspina
Il borgo di Posterla
Il borgo di Canepari: Sulle alture tra Ponzanello e Giucano
Il borgo di Carignano