IL CASTELLO DI SAN GIORGIO

Il castello di San Giorgio
Il castello di San Giorgio

Il castello di San Giorgio sorse probabilmente su una primitiva opera di fortificazione altomedievale. Si trova su un piccolo rilievo, detto il Poggio, e dominava l’antico abitato della Spezia. Nicolò Fieschi fece erigere la fortezza nel 1262, per rafforzare il proprio potere nello spezzino, anche se nel 1273, Oberto Doria conquistò il borgo marinaro devastandolo. Il castello è infatti oggi il risultato di numerose riedificazioni ed ampliamente. Nel XIV secolo, venne costruita la torre, le murature con feritoie e le mura urbane, dominate da cinque torri che sovrastavano cinque porte d’accesso e di cui oggi rimane poco. Nel 1443 venne aggiunto il corpo verso il mare, mentre nel 1554 iniziarono i lavori della Bastia, un’opera difensiva di appoggio, chiamata in seguito Forte Vecchio della Spezia e Bastione Santa Caterina. Di questa costruzione non rimane nulla poichè venne demolita nel XIX secolo con la costruzione delle mura dell’Arsenale.
Il castello assume la sua fisionomia definitiva nel 1607, con l’intervento genovese di rafforzamento della cinta muraria e la costruzione della parte superiore della fortezza.
Oggi sede del Museo Civico Archeologico Ubaldo Formentini.

Fotografia: Diego Ravera

Per approfondire
I castelli della Spezia