LE SPIAGGE DEL GOLFO DEI POETI

La spiaggia della Marinella
La spiaggia della Marinella

Da Lerici a Portovenere, fino al confine con Riomaggiore, la costa spezzina alterna spiagge sabbiose, spiagge di ciotoli e scogli.
Al confine con Fiumaretta, la costa frastagliata di Punta Bianca e Punta Corvo si allunga fino a Tellaro con i suoi spiaggioni, prosegue per Fiascherino, con spiagge di sabbia e scogli e arriva a Lerici, dove si trovano aldiqua e aldilà del castello stabilimenti balneari, spiagge di sabbia e bassi fondali. Continuando a piedi fino a San Terenzo, il fondo sabbioso caratterizza le piccole spiagge del borgo e della Marinella.
Avvicinandoci alla Spezia possiamo godere del lungomare, ma non di spiagge vere e proprie, vista la presenza dell’arsenale e di importante industria navale. Già però a Le Grazie e Fezzano, è possibile bagnarsi nei porticcioli. A Portovenere la spiaggia è di piccole dimensioni e ci si bagna davanti agli allevamenti di mitili. Anche sulla Palmaria ci si può rilassare sulla spiaggia libera di Punta Secco, attrezzata grazie allo stabilimento Il Gabbiano e sulla spiaggia del Pozzale.
Doppiando l’isola verso le Cinque Terre entriamo in territorio di I paesi di Tramonti, tornando nel comune di Spezia. Le spiagge di sassi o grossi scogli sono raggiungibili solo via mare o dopo lunghe scalinate, come la spiaggia del Nacchè , del Persico e di Monesteroli.

Torna indietro