IL PARCO DI MONTAMARCELLO MAGRA

Montemarcello
Montemarcello

Il Parco di Montemarcello Magra viene istituito nel 1995 dall’unione del Parco Fluviale della Magra, nato nel 1982 e l’area Protetta di Montemarcello, nel 1985. Comprende le colline che dividono la parte orientale del golfo della Spezia dalla pianura del fiume Magra in Liguria ed il basso e medio corso del fiume Vara fino a Ponte Santa Margherita. Il territorio del parco si estende quindi da Punta Bianca, l’estremo roccioso del promontorio del Caprione, fino alla val di Vara, per un totale di 4320,8 ettari che interessano 18 comuni: Ameglia, Arcola, Beverino, Bolano, Borghetto Vara, Brugnato, Calice al Cornoviglio, Carro, Carrodano, Follo, Lerici, Pignone, Riccò del Golfo, Rocchetta Vara, Santo Stefano Magra, Sarzana, Sesta Godano e Vezzano Ligure.
Il parco è caratterizzato da un’ampia biodiversità , dalla flora mediterranea lungo l’area costiera, all’ambiente fluviale della bassa Val di Magra, con zone umide, aree di nidificazione, alle foreste e corsi d’acqua della val di Vara. Le diverse zone sono percorse da sentieri e aree pedonali per la loro completa fruizione.

Le attività nel Parco