LE CHIESE DI PONTREMOLI





Il duomo di Santa Maria del Popolo

La costruzione della chiesa di Santa Maria del Popolo, cattedrale di Pontremoli dal 1787 si dovette al voto popolare alla Madonna perchè ponesse fine alla peste... >>>



La chiesa della Santissima Annunziata

La chiesa e l’ex convento degli Agostiniani alla Santissima Annunziata, nell’omonimo borgo appena fuori Pontremoli, vennero eretti verso la fine del XV... >>>



La chiesa di Nostra Donna

La chiesa di Nostra Donna risale al XVI secoli, quando venne edificato l’oratorio sede della "Compagnia di Nostra Donna del Castel di Pontremoli", poi della "Società ... >>>



La chiesa di San Francesco

La chiesa di San francesco è raggiungibile dal ponte Zambeccari sul torrente Verde, a metà tra i ponti della Cresa e del Casotto. La sua prima citazione scritta è del 1321... >>>



Il convento dei Padri Cappuccini

Sulla collina prospicente il ponte dei Quattro Santi, che porta verso il centro della città , sorge il convento dei frati Cappuccini, risalente al XVII secolo. Al suo interno è ... >>>



La pieve di San Pancrazio di Vignola

La pieve di Vignola è di origine antica, menzionata per la prima volta nel 998, nel documento di rinuncia alla pieve del marchese Oberto in favore del vescovo di Luni. Sorge... >>>



La pieve di San Cassiano di Urceola o Saliceto

La pieve di San Cassiano e Sant’Ippolito di Urceola affonda le sue radici nel primo millennio, citata per la prima volta in un editto del 981, nel quale l’imperatore Ottone... >>>



Per i più curiosi:
Le chiese del Sommoborgo:
La chiesa di San Nicolò : ai piedi del Piagnaro.
La chiesa di San Geminiano: ricostruita nel XVII secolo.

Le chiese dell’imoborgo:
La chiesa di Santa Cristina: gli affreschi del Contestabili.
La chiesa di San Pietro: il labirinto della Via Francigena.
La chiesa e il monastero di San Giacomo d’Altopascio: costruita su un antico ospitale.
La chiesa di San Giacomo al Campo: sede della Confraternita della Misericordia.

Appena fuori:
La chiesa di San Martino o San Lazzaro: spostata e rinnovata nel XIX secolo.
La chiesa di San Giorgio: i resti dell’abside lungo la Francigena.



Torna indietro